Ormai iniziano i preparativi e le ricerche.. l’albero, le palle, le lucine ecc… Poco a poco iniziamo a cercare di creare la nostra atmosfera natalizia e così anche in questo blog alberi, decorazioni e luccicchii son andati a completare qualche nuova cartolina per il Natale di quest’anno…. mg3ne

Eccole:

.

gattofrecciafinal Trovate queste ed molte altre cards per Natale cliccando su Natale Cards Gallery 1 , Natale Cards Gallery 2 Natale Cards Gallery 3 Natale Cards Gallery 4.

 

Ci avviciniamo al Natale e gia’ si sente nell’aria qualcosa di nuovo…meglio forse dire “qualcosa di vecchio” che ogni anno si rinnova e ci trascina in quella magica atmosfera dove tutto sembra possibile…e le leggende ci aiutano a sognare.

Iniziamo con questa: 😊

image

LA LEGGENDA DEL VISCHIO

C’era una volta, in un paese tra i monti, un vecchio mercante.
L’uomo viveva solo, non si era mai sposato e non aveva amici.
Il vecchio mercante si girava e rigirava, senza poter prendere sonno.
Uscì di casa e vide gente che andava da tutte le parti verso lo stesso luogo.
Qualche mano si tese verso di lui. Qualche voce si levò:
– Fratello, – gli gridarono – non vieni? Fratello, a lui fratello?
Lui non aveva fratelli.
Era un mercante e per lui non c’erano che clienti a cui vendeva e fornitori da cui comprava.
Per tutta la vita era stato avido e avaro e non gli importava chi fossero i suoi clienti e che cosa facessero.
Ma dove andavano?
Si mosse un po’ curioso. Si unì a un gruppo di vecchi e di fanciulli.
Fratello! Oh, certo, sarebbe stato anche bello avere tanti fratelli!
Ma il suo cuore gli sussurrava che non poteva essere loro fratello.
Quante volte li aveva ingannati? Piangeva miseria per vender più caro.
E speculava sul bisogno dei poveri. E mai la sua mano si apriva per donare.
No, lui non poteva essere fratello di quella povera gente che aveva sempre sfruttata, ingannata, tradita.
Eppure tutti gli camminavano a fianco.
Ed era giunto, con loro, davanti alla Grotta di Betlemme. Ora li vedeva entrare e
nessuno era a mani vuote, anche i poveri avevano qualcosa.
E lui non aveva niente, lui che era ricco.
Arrivò alla grotta insieme con gli altri; s’inginocchio insieme agli altri.
– Signore, – esclamò – ho trattato male i miei fratelli. Perdonami.
E cominciò a piangere. Appoggiato a un albero, davanti alla grotta,
il mercante continuò a piangere, e il suo cuore cambiò.
Alla prima luce dell’alba quelle lacrime splendettero come perle,
in mezzo a due foglioline.
Era nato il vischio.

image

 

image

😀

Il fine settimana non è degno di essere vissuto se non lo spendi a fare qualcosa di completamente inutile.
(Bill Watterson)

Ed ora, tanti saluti ad Halloween …

image

bye1

e lanciamoci verso il Natale😀

image

da Luna e Sol:

 

ledueacciaccatepiccola

.

Quest’anno siamo un pò “acciaccate” un-po-rottorafreddato  e allora cosa c’era di meglio di una mummietta e di una zucchetta per i nostri costumi di Halloween? Così nascoste ci sentiamo di augurarvi un grande:

.

peutetrefinal

.

Noi da streghe di lungo corso siamo ormai pronte da un bel po’  …streghecollaudate… anche se ovviamente ci saranno sempre dei piccoli contratempi all’ultimo momento, ma le nostre scope son pronte per intraprendere il nostro “volo” annuale …

Per ora non possiamo che farvi vedere le nuove cards che mentre facevamo gli ultimi preparativi abbiamo fatto per ricordare in qualche modo tangibile questo halloween nel blog….

gattofrecciafinal Trovate queste ed molte altre cards per Halloween cliccando su Halloween Cards Gallery 1 e Halloween Cards Gallery 2

perlaziadimarta