Mongolfiere

Beh…oggi prendere l’aereo è quasi come prendere la macchina..! Ma chi di noi non ha mai sognato di andare in mongolfiera? 😮

Guardatevi queste immagini e…cominciate a sognare..! C’è tutta la voglia di volare a…colori..! 🙂

…anniversario…

cortes1.jpg

Un mercoledì 15 junio di 30 anni fa, dopo ben 41 anni di dittatura, gli spagnoli andarono per la prima volta a votare in elezioni democratiche per scegliere chi volevano al governo…. Benchè io fossi già qua e, diventata italiana, non votassi più in quelle elezioni, non posso dimenticare una data così importante per ogni spagnolo….

Oggi, non è festa in Spagna, ma c’è la giornata di “puertas abiertas” nel “Palacio de las Cortes” e già dal primo mattino c’è una enorme coda…tutti vogliono andare a vederlo, ma sopratutto entrare della famosa porta principale…quella dei “leoni” da dove si entra solo in circostanze veramente speciali ed i grandi personaggi soltanto….

Pillole…di Madrid….L’eclettica Madrid.

(inizia qua…)

Madrid è di sicuro tra le città più poliedriche dell’intero continente Europeo e a nessuno può sfuggire la grande varietà di stili artistici e culturali presenti in essa.

Nacque, come già detto, nel 852 d.C. dalla fortificazione musulmana Magerit, della quale oggi è ancora possibile visitare i resti delle mura. La dominazione musulmana cessò definitivamente nel 1132 grazie all’opera dei re Fernando I di Castiglia e di Alfonso VI, che distrusse Magerit.

Ma fu solo quando la Corte si trasferì a Madrid, nei tempi di Felipe II (1561), che la piccola città esistente si transformò nella capitale del vasto Impero dove il sole non tramontava mai. A partire da questo momento, si iniziarono a costruire chiese e conventi, palazzi ed altri edifici civili monumentali che attualmente formano quello che si conosce come la Madrid degli Asburgo, attorno alla Plaza Mayor, una delle zone turistiche per eccellenza della città.

Durante i XVIIIº e XIXº secoli, Madrid sperimentò un grande sviluppo urbanistico. La ventata dell’Illuminismo e l’impegno artistico dei monarchi Felipe V e Carlos III (considerato ancora oggi dai madrileni il miglior sindaco di Madrid) lasciarono il legato di monumenti come il Palacio Real e i Jardines de Sabatini, l’Academia de Bellas Artes, il Museo del Prado, il Jardín Botánico e tanti altri. Monumenti, giardini e piazze che costituiscono la Madrid dei Borboni.

Quest’importantissima eredità storica-artistica, che si riflette in tanti monumenti e musei della città e dei dintorni, convive oggi in armonia con la Madrid del XXIº secolo (con i suoi 3.000.000 di abitanti), la capitale politica, culturale, economica e finanziaria della Spagna, nominata nel 1992 capitale europea di cultura, che vive una tappa di grande progresso urbanistico e che si stà attrezzando con le più innovative infrastrutture per i mezzi di trasporto; per esempio, l’ampliazione dell’ Aeroporto di Barajas, le nuove linee della metropolitana e l’estensione del Treno di Alta Velocità (AVE).

Il trepidante ritmo della Madrid del business convive con un’infinità di proposte per il tempo libero e lo svago. Opera, teatro, commedie musicali o spettacoli di flamenco sono in programma e completano l’offerta i festival di musica e danza che si celebrano d’estate e d’autunno. Ai tentatori piaceri della gastronomia e dello shopping si sommano quelli della vita notturna in una città che è conosciuta come una delle più vitali del mondo.

A questo contribuisce anche la crescente offerta di svago e molto specialmente, lo stile di vita allegro e disinvolto dei madrileni.

Madrid ha molto da offrire anche al turismo familiare con il Parco d’Attrazioni, lo Zoo Acquario, il Planetario, l’Imax Madrid, il Parco della Warner o il parco biologico Faunia.

Ma vedremo poi tutto con più calma….

(continua qua…)

…pensiero della buonanotte…

sole-e-pettirosso-ridotto.jpg

Fammi un ritratto del sole-
Così che io possa appenderlo in camera mia-
E possa fingere di scaldarmi
Mentre gli altri lo chiamano ” Giorno”!
Disegnami un pettirosso- su un ramo-
Così che io possa ascoltarlo – mentre dormo-
E quando cesserà il canto nei campi-
Anch’io deporrò la mia illusione.
Dimmi se e’ vero che fa caldo a mezzogiorno
Se sono i ranuncoli- quelli che volano-
O le farfalle- quelle che fioriscono.
Poi, manda via il gelo dai prati
E scaccia la ruggine dagli alberi
Dammi l’illusione che- ruggine e gelo-
Non debbano più tornare!

(Emily Dickinson)

Pubblicato il
Categoria Pensieri

sono nel palloneeee….

Eh sì, ero nel looploop.gif…dovevo a tutti i costi farmi un pallone di calcio con le belle foto dell’isola di Madeirax.gif…un posto che mi è rimasto nel cuore per sempre nonostante ci abbia vissuto e lavorato e tanto, troppo direi, per più di un anno…ma è così bella da non riuscire a togliere dalla mente quel posto….da sogno…

Comunque ho fatto altri palloni il primo con degli uccelli del museo oceanico di Valencia, la Louis Vuitton cup è il tema del secondo e questo con qualche foto dell’isola di Madeira…

 pallone.jpg   pallone-1.jpg    ballonfoot.jpg

Fra poco parto per un po’ ma al ritorno avrei pensato di mettere qualche tutorial che spieghi come fare qualcuno di questi lavoretti di grafica…finora li ho visti sempre in francese ed inglese ma non in italiano….e  così se qualcuno, come me, ama fare “pasticci” grafici forse trova più facile farli…

Pubblicato il
Categoria Grafica