sabato, 18 agosto 2007


L’effetto riflessione nell’acqua è uno dei più belli, c’è solo da sbizzarrirsi nella scelta della foto…

palacio-real-madrid-riflesso.jpg

Ecco un tutorial a portata di tutti, veramente facile ma che da dei risultati splendidi se sapete scegliere bene la foto…Si procede così…

immagine-1.jpg

1. aprite la vostra immagine: File – Apri (FILE – OPEN) cercando solo che, se la vostra immagine si sviluppa in verticale, essa non sia eccessivamente lunga dato che alla fine la lunghezza raddoppierà (imm.1)1.jpg
2. Duplicate l’immagine e lavorate d’ora in poi sul duplicato: Immagine – Duplica (IMAGE – DUPLICATE) (imm.2) 2.jpg
3. Salvate l’immagine che avete duplicato col numero 1 File – Salva con nome (FILE – SAVE AS) (imm.3) 3.jpg
4. Ora dovete fare una simmetria verticale della vostra immagine, perciò cliccate su Immagine e Simmetria verticale (IMAGE – FLIP VERTICAL) (imm. 4) e vi troverete con la vostra immagine rovesciata. 4.jpg
5. Ora dobbiamo creare l’effetto riflesso nell’acqua, perciò cliccate in Filtro – Deformazione e, nel successivo menù a discesa, in Riflessi acqua (FILTER – DEFORM – LAKE REFLECTION) (imm.5) 5.jpg
6. Procedete ora salvando questa seconda immagine col numero 2: File – Salva con nome (FILE – SAVE AS) (imm. 6) 6.jpg
7. Aprite ora un nuovo documento con la stessa misura in larghezza della vostra immagine ma raddoppiandone l’altezza: File – Nuovo (FILE – NEW) (imm.7) 7.jpg e mettete le misure di questa che sarà poi la vostra immagine finale (imm. 8 ) 8.jpg
8. Tornate alla vostra prima immagine e toccatela con la freccia perché diventi attiva. Lo noterete perché sopra diventa azzurra come indicato dalla freccia nell’immagine 9. Dovete ora cliccare su Modifica e Copia (EDIT – COPY) (imm. 9) 9.jpg
9. Toccate ora il nuovo documento (bianco) e quando vedrete che la sua parte superiore è diventata di nuovo azzurra cliccate su Modifica ed Incolla (EDIT – PASTE) (imm. 10) 10a.jpg
10. Vi apparrà la prima immagine sul documento bianco. Spostatela in alto fino a sistemarla proprio bene nella metà superiore del documento per non aver problemi poi col riflesso nell’acqua. (imm.11) 11.jpg
11. Quando la vostra immagine sarà sistemata bene nella parte superiore convalidate: con la freccia nella selezione cliccate con la parte destra del vostro mouse. Vi apparirà una finestra piccolissima. Lì dovete cliccare per confermare su Convalida ed Incolla (VALIDATE PASTE) (imm.12) 12.jpg
12. Ora toccate la vostra seconda immagine (quella rovesciata) affinché diventi attiva (parte sopra azzurra)
13. Andate su Modifica e Copia (EDIT – COPY) (imm. 13) 13.jpg
14. Toccate ora il documento dove avete incollato in alto la prima immagine, controllate che sia attivo e di nuovo Modifica – Incolla (EDIT – PASTE) (imm. 14) 14.jpg
15. Ora dovrete sistemare la vostra immagine rovesciata proprio bene affinché non rimangano spazi bianchi vuoti, se una volta fatto vedete che non è a posto potrete tornare indietro cliccando sulla freccia rossa rivolta verso sinistra ed incollare nuovamente fino ad avere il risultato desiderato. (imm. 15) 15.jpg
16. Una volta che la vostra immagine sarà sistemata procedete a confermare con Convalida ed Incolla (VALIDATE PASTE) (imm. 16) 16.jpg
17. La vostra immagine con riflesso nell’acqua è finita. Non rimane che, servendosi dello strumento nella barra a destra che serve per sfocare (quello a forma di goccia cerchiato in giallo nell’immagine 17), mettendo OPACITA 10 e spuntando su LARGO sotto (imm. 17) 17.jpg ripassare la linea di contatto delle due foto sfocando leggermente dove si toccano. Salvate la nuova immagine: File – Salva con nome (FILE – SAVE AS)
Ed ecco il risultato finale:

riflesso-x-tutorial.jpg

In tutte le nostre Gallery, in particolare nella 4 e 5,  potrete vedere altri esempi di riflessi nell’acqua ed altri tutorials nell’ELENCO TUTORIALS. E ricordate…. per ogni dubbio guardate in TUTORIALS PER CASO. Nell’introduzione e sotto l’elenco dei tutorials trovate tante spiegazioni utili per usare al meglio Photofiltre, così come il modo di scaricare e installare plugins, unfreez, caratteri nuovi e tante altre cose che vi possono aiutare per la realizzazione dei tutorials….

(viene da qua…)

Beh…sono 30 anni che Elvis Presley è morto…ma il suo “mito” difficilmente morirà…e guarda caso…quando si è consolidato..? Sempre nei favolosi anni 60’… 😀 quando il Rock and Roll rivoluzionava il genere musicale e dava più

“movimento” alla nostra vita…uomini095.gif

Elvis Presley – Return To Sender

bar112.gif

Elvis Presley – Jailhouse Rock

bar112.gif

Elvis Presley (love me tender)

(continua qua…)

(viene da qui…)

Beh, si sa…San Remo è…San Remo… 😀 però quel San Remo del 64’…e beh…ancora me lo ricordo…  musica016 perchè.. perchè erano i miei favolosi anni 60… ma soprattutto perchè fu… “quella volta del play-back di Bobby Solo”…. 😮

Ma andiamo per ordine….

A Sanremo la melodia tradizionale stava facendo le valigie e… lo straniero stava per essere spedito sul tappeto verde… 😉

Lo straniero – G.Moustaki

La gran sorpresa di quell’anno furono i giovani. I ragazzi dell’ultima leva che, quasi tutti ormai liberi dal giogo della tradizione melodica, erano diventati i ragazzi dell’ondata ye ye, gasati dal boom degli urlatori…( Roby Ferrante, tanto per citarne uno, cantava “Ogni volta” in tantem con Pauk Anka)…

Paul Anka – Diana (1957)

e che comunque cercavano di dare una “risposta” difficile ai successi di cantanti francesi come Francoise Hardy..

Francoise Hardy – Tous les Garcons et les Filles

o Petula Clark… 😀

Petula Clark – Chariot

E poi c’erano Gigliola Cinquetti e Bobby Solo, i due trionfatori…ma di questo parleremo. 🙂

(spunti per il testo presi da Publiweb)

(continua qua…)

Beh…ecco, è tornato il caldo…ed oggi ho comprato un nuovo ventaglio… 😀

ventaglio-farfalla.gif

Se servono anche a voi…passate di qua…bottono-tutorials.jpg e potrete trovare ventagli, palloni, bolle, e altro… 😉