giovedì, 6 settembre 2007


anche i sassi ridotta

Se cerchi cose preziose, anche i sassi, purché tu lo voglia, lo diventeranno.

(proverbio cinese)

Tirawa, il Supremo, creò le stelle. E le due più importanti erano Stella Bianca femmina, che era la stella della sera, e Grande Stella, che era la stella del mattino. Tutto ciò che accadde nel mondo proveniva dall’unione di queste due stelle. Ma prima di ogni altra cosa Grande Stella dovette conquistare Stella Bianca per farne sua moglie, così partì per andarla a cercare nella sua casa nell’ovest; ma Stella Bianca lo vide arrivare e mise vari ostacoli sul suo sentiero. Dieci volte gli bloccò il cammino con foreste di spine, con inondazioni o con mostri, e dieci volte Grande Stella prese una palla di fuoco dalla tasca e la scagliò contro l’ostacolo, finché non prese fuoco e scomparve. Alla fine arrivò vicino alla casa di Stella Bianca.

Facevano la guardia un orso bruno, un puma, una lince e un lupo. Non erano bestie comuni, perché anch’esse erano stelle. Inoltre, rappresentavano una speranza per tutti gli animali che erano di là da venire sulla terra e per il clima, gli alberi e il grano portatore di vita. Grande Stella le mise ognuna al suo posto, facendone i quattro spicchi del Mondo e assegnando a ciascuna di loro una delle quattro stagioni. Stella Bianca si rese conto che il suo matrimonio con Grande Stella era destinato a farsi. Ma prima gli fece compiere tre cose. Gli disse di portarle una culla per il loro primo bambino, un soffice tappeto dove sdraiarlo e un po’ di dolce acqua fresca per fargli il bagno. Grande Stella le portò una culla ornata di stelle, un tappeto fatto con la parte più soffice del pellame di un bufalo e l’acqua di una fresca sorgente, circondata di erbe dal dolce profumo. Così, Stella Bianca acconsenti a diventare la moglie di Grande Stella e si scambiarono l’uno con l’altra tutti i poteri che possedevano. Stella Bianca lasciò cadere dal cielo un sasso, che divenne la terra, e Grande Stella lanciò la sua palla di fuoco in cielo ed essa divenne il sole. La loro figlia fu collocata su una nuvola e delicatamente fatta scendere sulla terra, portando il grano come dono del cielo.

Si lasciò cadere dalla nuvola come pioggia e incontrò un giovane che era il figlio del sole e della luna. Da loro discesero tutti i popoli che vivono sulla terra. E Tirawa, l’Immutabile, diede alle stelle il compito di sorvegliare tutti gli uomini. Quando muoiono, i loro spiriti si arrampicano sulla Via Lattea e vanno a vivere per sempre sulle stelle.

Ho dovuto aspettare finora perché tutti dormissero ed ora in punta di piedi a1431.gifper non svegliare nessuno, vi auguro una buonanotte e vado a dormire di corsa… night_tr228.gif

buonanotte-colletiva-finale-ridotta.gif

ricercando-limpossibile-cartolina-senza-titoli.gif

È ricercando l’impossibile che l’uomo ha sempre realizzato il possibile. Coloro che si sono saggiamente limitati a ciò che appariva loro come possibile, non hanno mai avanzato di un solo passo.”

(Michail Bakunin)