lunedì, 10 settembre 2007


E dopo cena…una serata-finito.gif ….ovvioooo…! 😀 arg-lady-chips-tv-207x165-whitebg-url.gif

Quando la cena sembra un miraggiooo…chiudete gli occhi e…voilà ! 😀 cibo.gif

cena-finito.gif 😉

incominciare-da-un-piccolo-passo-ridotta.jpg

Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo.

(Lao Tzu)

fuochi.jpg

Curiosa la giornata trascorsa e veramente molto istruttiva… E’ cominciata come tante altre domeniche e tranne che per i meravigliosi fuochi artificiali che siamo andati a vedere dopo cena prometteva di essere come le altre…

I fuochi oggi sono diventati in primo luogo una “conquista” perché, dato che tutti gli anni ci si trova impigliati tra tantissime persone abbiamo deciso di seguire il consiglio del barista… “se prendete la strada del camposanto e girate…”

Già a me questa idea di andare vicino al camposanto a vedere i fuochi artificiali mi sembrava improponibile icon9.gif…”ma sai, non è al camposanto, si gira e si va nella strada dietro fino ad un deposito di materiale per l’edilizia e di là si vedono benissimo, mi hanno detto, e non ci va mai nessuno”…. E ci posso credere, strada stretta e buia come poche blink.gif …appena scesi della macchina mi chiedevo se non saremmo finiti sotto la prima macchina in arrivo…ma poi…”ma qua è pieno di alberi alti, e di cataste di mattoni…e da dove si dovrebbero vedere questi fuochi?” ohmy.gif …Gira di qua, gira di là, non c’era un foretto dove si potesse guardare oltre…e la strada sempre stretta e buia… Insomma all’ora che praticamente dovevano iniziare i fuochi noi eravamo persi nel buio a cercare un posticino da cui guardarli in completa solitudine.

Ovviamente siamo tornati in macchina verso il luogo dove “tutti” li vanno a vedere pensando che quest’anno ce li saremmo persi mentre giravamo alla ricerca di un parcheggio ormai impossibile da trovare così tardi… Ma stranamente era pieno di posti vuoti il supermercato, questo sì vicino al camposanto, dove abbiamo lasciato la macchina perché “figuriamoci se oltre si trova un posto”…ed abbiamo continuato a piedi constatando che di posti da parcheggiare ce ne erano tanti ancora… Ma non solo, arrivati alla piazza da dove si vedono i fuochi, anche questa un parcheggio di un supermercato, era quasi completamente vuota ohmy.gif

Non potevano essere finiti, era ovvio, i botti si sentono ovunque e poi mai la piazza si sarebbe liberata così presto dalla moltitudine accalcata… “I fuochi? Ma iniziano alle 10 o giù di lì, stanno ancora tutti mangiando”…questa è stata la risposta che uno dei vigili della prima macchina che si è affacciata lì ci ha dato… così non ci rimaneva che attendere ben tre quarti d’ora lì diritti a fare nulla in un parcheggio di supermercato…

Trovato un bar assolutamente vuoto con un desolante dehors da dove sentivamo gli schiamazzi musicali delle non lontane giostre ci siamo seduti a prendere una bibita, per fortuna era una bella serata ancora…(ora c’è un tremendo temporale) e di lì non ci siamo mossi che quando abbiamo sentito il primo botto, quello che avverte dell’imminente inizio…

Arrivati al parcheggio con vista sui fuochi ogni poesia che ci potesse essere nella serata era scomparsa… La gente, tanta, anche se meno di altre volte, stanca di stare in piedi ad aspettare aveva preso i carrelli del supermercato e chi dentro, come dei bambini, chi col carrello rovesciato di lato, si era seduto per non stancarsi nell’attesa blink.gif … E mentre le formiche facevano delle mie gambe la loro strada i fuochi sono cominciati…

Un po’ sta situazione da supermercato, con carrelli con le famiglie sedute, un po’ che sono iniziati piano piano e forse non in sequenza continua come altre volte mentre guardavo pensavo alla macchina così lontana, ed a quanto avremmo impiegato poi a passo di processione fra la folla e non riuscivo ad appassionarmi più di tanto…ma i cinque minuti finali sono stati una esplosione di colori e luci in continuo crescendo con nuovi scoppi ovunque nel cielo che si univano ad altri e ad altri…Veramente qualcosa di splendido, come nessun altra volta…ed alla fine, senza aspettare nemmeno i 3 botti finali che avvertono che tutto è finito, tutta la piazza ha dato sfogo all’entusiasmo con un applauso immenso, un applauso che era solo una liberazione dell’ammirazione e la gioia, dato che i fuochisti, ad una notevole distanza da noi come tutti gli anni, mai avrebbero potuto sentirci….

Ed avevamo ancora i colori e le luci negli occhi mentre tornavamo in processione forzata verso la nostra macchina, che no, non ci è sembrata nemmeno così lontana… 🙂