Poesia

di Giuseppe Porto

anno075.gif

Grida e spari, all’atteso scoccare
dell’ora di mezzanotte,
e un fragore di pentole rotte
invita le genti a brindare:
tra allegre esplosioni di tappi
e tra calici tintinnanti
ricolmi di vecchi spumanti
si allontana come se scappi
scacciato da tanto rumore,
trascinandosi dietro le pene,
portandosi il male ed il bene
l’anno vecchio, l’anno che muore.

lampadine.gif

5764-big.jpg