Il calabrone, per il suo corpo pesante e le sue ali corte e tozze, non potrebbe volare. Lui non lo sa… e vola lo stesso!

(Massima Zen)