sabato, 4 ottobre 2008


E’ di nuovo autunno e mi sono accorta di amare questa stagione, con i suoi ritmi lenti, il suo equilibrio…

Guardandomi attorno vedo i caldi colori autunnali trasformare pian piano il paesaggio; vedo soffici tappeti di foglie iniziare a coprire il verde pallido dei prati…e, anche se le prime foglie gialle che cadono dagli alberi fanno inevitabilmente pensare ad una “fine”, amo la tranquillità con cui esse si staccano dai rami e volteggiando nell’aria, si posano a terra e poi sospinte dal vento sono libere di andare per la loro nuova strada.

Se prima amavo solo la primavera, quando tutto “inizia”, ora riesco a vedere il lato più bello di una stagione che mi appariva forse troppo malinconica e sento di poter accettare di avere l’autunno nel cuore.

.

.

.

Come ogni anno prima dell’assegnazione e consegna dei premi Nobel ha luogo, nell’Università di Harvard, la consegna dei premi IG Nobel assegnati a scienziati autori di ricerche veramente curiose e bizzarre…

.

La consegna dei premi avviene in una cerimonia dove fra il volare di aerei di carta 😀 i premi vengono consegnati dalle mani di veri premi Nobel. I premiati raggiungono la sede della premiazione da paesi lontanissimi, a volte, e sempre a proprie spese ma evidentemente ci tengono davvero e pochi mancano alla cerimonia di consegna.

.

In questa 18ma edizione l’ italiano Massimiliano Zampini, dell’Universita’ di Trento, assieme a Charles Spence, dell’Universita’ di Oxford, hanno ricevuto il premio per la Nutrizione per essere riusciti modificando elettronicamente il suono prodotto da una patatina fritta a far credere a chi la mangiava che era più croccante e fragrante… 😀

.

Gli altri premi come sempre comprendono una serie di studi e ricerche al limite della demenzialità … eccole…

.

Per la pace alla Commissione federale d’etica per la biotecnologia nel settore non umano della Svizzera e ai cittadini svizzeri per aver adottato il principio legale che le piante hanno una propria dignità, per l’Archeologia a due brasiliani che hanno dimostrato come un armadillo vivo può modificare la disposizione dei reperti in uno scavo archeologico, per la Chimica sono stati premiati due diversi gruppi di ricerca, uno americano e l’altro di Taiwan, che hanno dimostrato che la coca-cola è un efficace spermicida gli uni, e l’oposto gli altri 😆

.

Tre biologhe francesi hanno dimostrato che le pulci dei cani saltano più alto che quelle dei gatti mentre che grazie alla dimostrazione che i medicinali placebo cari sono più efficaci di quelli che costano poco è stato assegnato quello di Medicina.

.

Avvincente quello per l’Economia che dimostra che una ballerina di lap dance riceve più mance nel periodo del ciclo ovutalorio 😮

.

C’è da sbellicarsi a dare un occhiata all’elenco completo e si arriva convinto que non c’è limite alla fantasia di molte di queste ricerche… muffe del fango che sono capaci di trovare il percorso più breve fra due punti dentro ad un labirinto, ammassi di fili o capelli che, dimostrato solo ora, finiranno in un groviglio formando nodi (ed io che ero la dimostrazione vivente di questa ultima ricerca ogni volta che mi lavavo i capelli!!… mi domando ora come non mi sia venuto in mente di dimostrarlo 😆 )

.

Per chi volesse saperne di più o leggere tutto l’elenco dei premi di questo anno o di altri anni ecco l’elenco nel sito della rivista Annals of Improbable Research

🙂

.