domenica, 1 febbraio 2009


vita-inspiegabile-magia

.

Cerco di osservare ciò che ho sempre sotto gli occhi: il giardino di casa, la mia strada. E tutto mi sorprende. La Vita è un’inspiegabile magia.

(Goethe)

…viene da….

.

car

Oggi parliamo di: BALANZONE e BRIGHELLA

BALANZONE

balanzone

Bolognese.

E’ la maschera che parla più di tutte.

Il dottor Balanzone espone le sue idee e i suoi consigli, ricorrendo a un diluvio di parole, piene di sentenze latine, di proverbi sgangherati nella grammatica e nella sintassi, ma pomposi, imponenti, tali da far restare a bocca aperta. Procede imperterrito nei suoi discorsi senza spaventarsi delle delle colossali baggianate che dice.

Veste pantaloni e camicia nera, guarnita di un colletto bianco. In testa ha un feltro a larghe tese, nero. Alla cintura un pugnale o un fazzoletto, e sottobraccio un librone.

E’ ARRIVATO CARNEVALE

Che fracasso!
Che sconquasso!
Che schiamazzo!
E’arrivato Carnevale
buffo e pazzo,
con le belle mascherine,
che con fischi, frizzi e lazzi,
con schiamazzi,
con sollazzi,
con svolazzi di sottane
e di vecchie palandrane,
fanno tutti divertire.
Viva viva Carnevale,
che fischiando,
saltellando,
tintinnando,
viene innanzi e non fa male,
e coriandoli e confetti,
porta seco, ed un fascio
di burletti e di sberleffi,
di dispetti,
di vestiti a fogge strane,
di lucenti durlindane,
di suonate,
di ballate,
di graziose cavatine,
di trovate birichine!
Viva viva Carnevale
con le belle mascherine!

bauchi_mask

BRIGHELLA

brighella

Servo di origine bergamasca, insolente e astuto.

Il suo personaggio era originariamente quello del servo buffo e intrigante (il nome brighella deriva da “briga”), al punto che non si riesce mai a capire se la furberia sia un voluto abbandonarsi al gioco degli inganni e se la balordaggine non nasconda una buona dose di finezza.

Vivace e insolente con le donne, chiacchierone coraggioso con i poltroni, abbassa il capo solo davanti a chi lo tiene in soggezione.

Brighella è una maschera tradizionale dell’Italia, che proviene dalla Lombardia precisamente da Bergamo.

La giacca e i pantaloni sono decorati di galloni verdi; ha le scarpe nere con i pon pon verdi.

Il mantello è bianco con due strisce verdi, la maschera e il cappello sono neri.

E’ un servo sempre in cerca di avventure.

Normalmente è lui che inizia a litigare, è un attaccabrighe.

Da questa sua caratteristica prende il nome Brighella.

Suona e canta molto bene: è un tipo spiritoso e scherzoso.

.
BRIGHELLA

Son Brighella, attaccabrighe.
Ho la casacca con le righe,
righe verdi ed alamari,
sempre le tasche senza denari.
Mangio molto, non spendo mai:
niente soldi e niente guai!

Da :http://www.primocircolopotenza.it

.

…continua qua…

mangia-fiamma