dicembre 2010


da  Luna e Sol:

.

E anche questo anno sta per finire e come sempre si fanno bilanci  e ci si augura che il prossimo anno porti la realizzazione dei propri sogni e desideri… Noi, che amiamo sognare, speriamo che il nuovo anno venga pieno di sogni colorati e sfavillanti e pieno anche di tanti momenti di gioia, risate, salute e serenità per tutti…

Ebbene si, da noi è passato l’amico di Babbo Natale. 🙂 Come? Non lo conoscete? Ma è Gatto Nataleee!!! 😆

Infatti abbiamo aperto un pacco ed è uscita lei…Reika 🙂 

ma non da sola 😀 , anche se in un primo momento sembrerebbe proprio di si. E’ solo che c’è chi è più intraprendente…e non rinuncia a giocare a nascondino 😆 ma ad una attenta ricerca, si intravvede subito qualcosa tra i rami dell’albero di Natale ancora spoglio…

e andando più vicino ancora…eccolaaa!!! E’ Beauty. 🙂  

Subito si segue il buon esempio, ovvio 😀 e così ecco qua anche lei…

iniziando tutte e due a mettersi come addobbi natalizi, ma è Beauty che alla fine ha fatto il lavoro “pesante” e così un pò di riposo ci vuole.. 🙂

Ancora auguri a tutti…umani e non. 😉

 

 

Per me, uno dei piaceri della compagnia del gatto è la loro devozione alla comodità.

( Compton Mackenzie )

Impossibile guardare un gatto che dorme e sentirsi nervosi

Jane Pauley


mpossibile guardare un gatto che dorme e sentirsi nervosi

Jane Pauley

Ci sono persone che non amano particolarmente il Natale, o almeno il tradizionale modo di trascorrerlo fra mangiate e famiglia, e che approfittano invece della festività per far le prove di qualche nuova sfida o avventura, come i due esploratori francesi di cui ci racconta il Natale Yahoo news…  😮  che però sono tornati alla normalità proprio per “scaldare” il cuore, e non solo, il giorno di Natale

Natale chiusi dentro una cella frigorifera

Come si prepara una lunga spedizione scientifica al Polo Nord? Un paio di esploratori francesi, per acclimatarsi con la rigidità del clima Artico, hanno deciso di trascorrere i giorni prima di questa importante missione, dentro una grande cella frigorifera.

Per essere in grado di programmare tutto, Julien Cabon e Alan Le Tressoler hanno scelto un periodo molto particolare per questa strana avventura: la settimana prima di Natale. Proprio il 25 dicembre è stata la data scelta per rientrare nel mondo, in tempo per abbandonare i cibi liofilizzati di cui sono nutriti per una settimana, e rientrare in contatto con il cibo vero.

Cabon e Le Tressoler partiranno per il loro viaggio nella primavera del 2012, il loro viaggio durerà sei settimane, lo scopo è seguire le variazioni del polo geografico. I due viaggeranno a piedi, via sci e anche a nuoto per seguirne gli spostamenti.

L’obiettivo è di restare in asse con la rotazione della Terra. Questa prima immersione nel gelo è anche servita a testarne la resistenza fisica, oltre che fare una prima messa a punto delle attrezzature.

La cella frigorifera è stata messa a disposizione da un privato, Plouédern Finisterian Argel, a Brest, in Bretagna. La temperatura è stata stabilmente tenuta a -25 gradi.

 

Pagina successiva »