febbraio 2012


Caccia all’uovo… 😀

Si, finalmente posso dire che la tempesta di neve che ci ha quasi sepolti…è passata e, come sempre, col sole la neve è veramente uno spettacolo. 😀

Come ho già detto una volta, io approfitto sempre del “giorno dopo” per risentirmi con calma le canzoni che tutti i cantanti ripropongono in quasi tutte le trasmissioni, ma quest’anno non ho nessuna intenzione di sorbirmi  le polemiche…cotte e stracotte in tutte le salse.

Così ho pensato di mettere qui le tre canzoni che hanno conquistato i primi tre posti perchè oltre ad essermi piaciute, mi piace anche questo podio tinto di rosa. 🙂 e anche tu Sol, dopo la fatica che hai fatto per la cronaca minuto per minuto, 🙂 potrai risentirle in tutto relax 😀

.

Emma Marrone – Non è l’inferno

Arisa – La notte

Noemi – Sono solo parole

…viene da qua

Speriamo che la finale di oggi non sia lunghissima, ma temo che ci siano poche speranze visto l’andamento generale e che oggi c’è anche Celentano…

               

Si parte con scene della preparazione del balletto e, dopo la pubblicità, la coreografia con colonna sonora dei Beatles: All you need is love… Baci assortiti e generali. Ezralow direttore di orchestra, mentre ragazzi in costumino avvolti dalla bandiera della pace seduti a terra osservano lo sbacciucamento generale 😮 per poi finire coricati, dopo aver steso le bandiere della pace e formare con i loro corpi la parola “LOVE”.

Mentre Rocco entra con il solito loden, Ivanka entra con le sue nudità appena coperte da un vestito di rete o pizzo quasi completamente trasparente.

               

La gara parte con Nina Zilli bellissima voce la sua, ma la sua canzone “Per sempre” non mi convince. Segue “Respirare” con Gigi D’Alessio e Loredana Berté in tailleur blu 😮 . La canzone è la più orecchiabile di tutte ed ha ritmo… credo sinceramente che sarà quella che più venderà quest’anno.

Fa il suo ingresso Geppi Cucciari che spiega che poiché per scendere da quelle scale bisogna togliersi qualcosa, è scesa senza scarpe :D. Ripete le sfortunate frasi di Morandi sui gay ma sostituisce la parola gay con il nome del presentatore…«Io non ho niente contro Gianni Morandi, amo Gianni Morandi, ho molti amici Gianni Morandi», speriamo che lei abbia messo ironizzando il punto finale a questo sciorinamento idiota di frasi di facciata. Finisce leggendo le frasi di un supposto contratto segreto firmato da Celentano con la Rai per il suo intervento al festival: “Prima dell’intervento nessuno deve sapere cosa dirò e dopo nessuno deve averlo capito” 😆

Brava Geppi che prende un po’ in giro Gianni che pare non capire molto oggi.

               

Ed è il turno di Emma, ritenuta la favorita per la vittoria, con un vestito nero con spacco ed oggi una interpetazione  molto coinvolta, forse anche un tantino emozionata, a cui segue Samuele Bersani che canta “Un pallone” canzone carina ma null’altro.

Dopo le polemiche per l’importanza secondaria che hanno avuto le canzoni nella prima serata a favore dell’intervento di Celentano oggi slitterà il suo intervento dopo che tutte i cantanti in gara abbiano interpretato la propria canzone.

Dopo l’interpetazione di Dolcenera si rifa’ la foca e Max Giusti sale sul palco a parlarci dei suoi pacchi che inizierano domani. E dopo la pubblicità istituzionale partono gli spots pubblicitari veri e propri.

               

E fasciata in un splendido vestito rosa con volants appare Ivanka sul palco, bellissima, che dopo farsi ammirare si mette in disparte in un angolo del palco mentre Gianni spiega i complicati meccanismi di gara e votazione. E’ il momento di “Nani” diretta da Dalla con Perdavide Carone. Per me non è una delle migliori canzoni di Dalla.

               

E il momento di Noemi che canta una delle canzoni che più mi piacciono di questo festival “Sono solo parole” di Fabrizio Moro. Brava Noemi che ha una canzone bella ma soprattutto molto orecchiabile. Lei con Emma ed Arisa son le uniche che vedo come possibili vincitrici, anche se, come dicevo prima la canzone di Gigi d’Alessio con la Bertè penso sarà quella che più dischi venderà. Ed appunto ora è il turno di Arisa,la gran rivelazione di questo festival nella sua nuova veste di cantante senza moine e con una splendida voce.

               

Eugenio Finardi canta “E tu lo chiami dio”. A chi lo metteva fra i vincitori ha risposto che due anni di seguito non poteva vincere un cantautore con tanti anni di carriera alle spalle o sarebbe decretata la fine del festival. Chiude Francesco Renga forse l’unico favorito fra gli uomini. Renga ha una voce stupenda ma la sua canzone non credo vinca Sanremo, la trovo carina ma soltanto quello.

               

Ivanka è scomparsa sostituita nelle ultime presentazioni dalla brava Geppi. Forse sta provando un altro abitino con cui deliziarci gli occhi! 😮 Sul palco si fa la pubblicità a Domenica In che domani trasmetterà da Sanremo ed al nuovo sceneggiato del Giovane Montalbano che inizierà a breve.

Finalmente arriva Celentano. Inizia cantando e poi a modo suo cerca di spiegare… “La corporazione dei media si è coalizzata in massa contro di me, neanche avessi fatto un attentato allo stato” forse è un po’ esagerato da parte sua iniziare così ma certamente non credo si debba far tante inutili polemiche per un bravo cantante che belle o brutte, condivisibili o meno, dice cosa pensa… è soltanto il suo pensiero, null’altro, e non mi pare sia il caso di analizzarlo e soppesarlo come se fosse “il verbo rivelato”. Se non si desse una così sproporzionata importanza alle sue esternazioni probabilmente si sarebbe stancato di farle o le avrebbe ridotte per non stancare chi le sue stupende canzoni vuole sentire. Io non amo i predicatori ma credo che nessuno si ergerebbe a tale se non avesse ogni volta un codazzo di interventi, polemiche, commissari inviati e ultimatun di corretezza che alla fine gli danno ragione: sono le sue esternazioni che creano polemiche quello che tanto i dirigenti televisivi come la gente da lui si aspetta. La esagerazione con cui viene considerato ogni suo sospiro o mugugno mi pare abbia creato questo stato di cose. L’ipocrisia poi dei dirigenti rai che mentre mandano commissari al festival ed intimano di mantener la correttezza che per contratto sarebbe dovuta si beano dello share bulgaro del quasi 50% dovuto al suo intervento del primo giorno è veramente insopportabile.

E tutte queste considerazioni probabilmente sono le cose più lontane dal pensiero di Alessandro Casillo, il quindicenne vincitore dei giovani, che non potè cantare la canzone ne ritirare il premio ieri perchè era ormai scoccata la fatidica mezzanotte che come minorenne lo tiene fuori del palco. Lui non conosce una sola canzone di Celentano e data la sua età è comprensibile. E’ giovane, carino e canta bene ed ha interpretato gioioso la sua canzone da vincitore.

Sul palco di nuovo Geppi, che evidentemente ha preso il posto di presentatrice che a Ivanka evidentemente non è molto congeniale. Guadagniamo e tanto, è intelligente e simpatica come pochi. Ma non poteva presentare lei il festival con Morandi? Che senso ha portare una bellissima statuina a cui cambiare abito per farsi vedere e basta?

               

E dopo la brava Geppi chiamata da tapabucchi è l’ora della musica e dei redivivi Cramberries. Ho sempre avuto un tremendo rapporto con le canzoni di questo gruppo che mi innervosiscono con quei gridolini lagnosi che le contraddistinguono… Dovevano riunirsi di nuovo e venir a Sanremo? 😦

Mentre con Luca e Paolo, noiosissimi oggi, si perde tempo in attesa dell’esito finale le mie considerazioni che quando questo verrà postato non conteranno nulla sono che le 3 bravissime cantanti che si contendono il primo posto Noemi, Arisa ed Emma hanno ciascuna una cosa a favore… Noemi la canzone più orecchiabile del festival che rimane in testa, Arisa è stata la rivelazione di questo festival le sue doti non dovevano mai rimaner nascoste dal suo curioso modo di presentarsi a tutti, ed Emma è stata la vera vincitrice del festival scorso pur se non ha vinto.. A seconda di quale di queste cose peserà di più la bilancia si muoverà a favor di una o l’altra, ma sia come sia, sono tutte e 3 veramente brave.

Balla Ivanka, cantano le finaliste, canta persino  Rocco, Luca e Paolo fanno una scenetta,  si promoziona con gli interprete la nuova fiction “WAlter Chiari”… la serata sembra non voler finire mai.  😦  L’inizio del saluto della bravissima Geppi è il miglior modo di raccontare quanto si fa lungo fino l’arrivo del risultato :  “Una serata breve ma intensa, tra poco la protezione civile passerà a distribuire delle coperte e dei pasti caldi”  😆

Il premio Mia martini della critica va a  Samuele Bersani.

Nina Zilli rappresenterà l’Italia nell’Eurovision Song Contest.

E finalmente…. Vince il Festival di Sanremo 2012  Emma 🙂

Si, il Festival è finito con la vittoria di Emma per me ben meritata e devo dire che anche il secondo posto di Arisa ed il terzo di Noemi ci stanno benissimo; un gran bel trio di donne brave e belle. Concordo con te Sol che se avesse presentato Sanremo con Morandi la bravissima Geppi, ci saremmo divertiti un sacco. 😀

Il Festival è finito e anche tutte le polemiche che come sempre lo accompagnano si scioglieranno come neve al sole 🙂 , perchè alla fine è la musica che vince e ci resta nel cuore da ben 62 anni.

Anche a Celentano verranno “perdonati” i suoi noiosissimi sermoni che nulla hanno a che fare con il Festival perchè la sua musica va oltre…quindi ti prego Adriano (mi permetto di darti del tu dato che siamo coetanei 🙂 ) …continua a cantare e a farci sognare con le tue canzoni. 🙂  AZZURRO

Luna, riemersa dalla neve. 😀  

…viene da qua

Serata oggi dei duetti dei big con altri artisti italiani; del verdetto finale per i giovani e di altri due eliminazioni fra i bigs. S’inizia con le prove dei balletti di Ivanka, così anche se sparisce per ore come ieri non ci dimentichiamo che forma parte del cast. 😀

          

Splendida apertura dopo la sigla d’inizio con il gran violinista David Garret (bello e bravo) e la ballerina senza braccia Simona Atzori che volteggia leggera sulla colonna sonora dei Nirvana adattata al violino. 🙂

               

Primo intervento di Rocco che precede l’avvio dei duetti. Noemi canta con Gaetano Curreri che l’accompagna anche al piano. Bel contrasto di voci in una delle canzoni più orecchiabili di questo festival. 🙂

               

Seguono Pierdavide Carone e Lucio Dalla accompagnati oggi da Gianluca Grignani. Non male anche se io non riesco a “sentire” questa canzone di Dalla. Dolcenera e Max Gazé precedono l’arrivo sul palco di Ivanka in pantaloni a vita alta neri, camicetta bianca e cravattino nero slacciato.

               

DJ Fargetta ed un nutrito gruppo di giovani ballerini accompagnano oggi Loredana Bertè e Gigi D’alessio in una versione remixata del loro brano. Gran ritmo e allegria che da una marcia in più alla serata, per un momento dall’Ariston siamo finiti in discoteca. Ci riportano all’Ariston ed ad un’atmosfera molto soft Chiara Civello e Francesca Michielin, al piano entrambi.

               

Sabrina Ferilli, in azzurro e swaroski, entra cantando sulle note di “Roma nun fa la stupida stasera” con Morandi un “Gianni nun fa lo stupido stasera” che precede l’intervista seduti a terra. Sabrina racconta di se, del calendario, della prossima fiction e dice anche interrogata da Morandi su Celentano che lei avrebbe detto qualcosa ancora in più. 😮 Finale canoro con Morandi e con Rocco, trombonista per caso, di Sabrinona.

                

Samuele Bersani con Paolo Rossi, incappotato e con cappello, per “Un pallone” più scanzonato e con “sapore” di vecchio varietà. Rocco svela che il trombone lo suonava un orchestrale e si ritorna alla foca.

               

Bravissimi Eugenio Finardi, Peppe Servillo e la Piccola Orchestra che precedono una nuova apparizione di Ivanka non più in pantaloni stavolta per la gioia dei maschietti.

               

Bravi Nina Zilli e Giuliano Palma, accompagnati alla tromba da Fabrizio Bosso, che precedono Arisa con Mauro Ermanno Giovanardi splendidi interpreti di una bella canzone. Per me Arisa è la gran scoperta di questo festival, la canzone non è quella che preferisco ma la sua voce che “carezza” mi piace sempre di più. 🙂

E’ il momento di Alessandro Siani che nonostante sia introdotto da Ivanka e ne abbia fatto la conoscenza invoca Mazza e Mazzi per far tornare Belén. Lungo monologo pieno di battute, qualcuna meglio riuscita di altre, con appello finale all’unità degli italiani senza distinzioni fra settetrionali e meridionali. Il gran momento di comicità per me scaturisce da una verità che Ivanka candida confessa alla fine del lungo intervento del comico: ”Non ho capito niente” 😀

               

Le bravissime Emma Marrone ed Alessandra Amoroso non deludono tranne che per la “mise” dell’Amoroso molto “signorina Rottermaier”: uno dei duetti più attesi e più belli della serata che precede i Matia Bazar e Platinette (meglio chiamarlo Mauro Coruzzi oggi dato il suo look maschile) che mi hanno stupito, è stata una bella interpretazione anche grazie alla voce di Platinette. Coruzzi alla fine dichiara di amare gli etero… e dicessero tutti quanti una volta “amo gli essere umani senza distinzioni di razze, genere, preferenze sessuali o sesso” sentendolo veramente e ci lasciassero in pace da queste stupide e ipocrite dichiarazioni!!

               

Ultimo duetto della serata è quello di Francesco Renga con Scala e Kolacny Brothers che mi è molto piaciuto e precede il siparietto di Rocco, nuovamente suonatore, che canta “Stormy weather”. Si chiude il televoto dei bigs e arriva sul palco dell’Ariston il fenomeno del momento sul web i “One Direction” che ci “portano” in disco per un attimo fra i giovanissimi.

               

E’ ora il turno dei giovani di esibirsi e tocca per primo a Alessandro Casillo che come novello cenerentolo deve affrettarsi a cantare prima di mezzanote data la sua giovane ètà 😀 e che a fine canzone piange. Forse ha realizzato finalmente di essere a Sanremo e che oggi per loro finisce il festival. Seguono gli “Io ho sempre voglia” con la loro orechiabilissima canzone.

               

Bravo Marco Guazzone che accompagna la sua bella voce al piano… La canzone è molto gradevole. Ultima dei giovani Erica Mou che vuole diventare vecchia senza fretta pure oggi.

               

Finita la gara dei giovani entrano sul palco Anna Tatangelo, Vieri e Marco Del Vecchio per un po’ di pubblicità a “ballando con le stelle” e qualche appunto sul ballo di ieri di Morandi con la Pellegrini ma, per fortuna nostra, la lezione di ballo viene impartita dai maestri di Ballando con le stelle che ci deliziano con una bella coreografia eseguita su un “poutpurri” di musiche di grandi successi di Sanremo.

Vince Sanremo Social il giovanissimo Alessandro Casillo che data l’ora non può nemmeno apparire sul palco.

Per l’eliminazione dei due bigs Ivanka indossa un nuovo abitino corto e nero e non c’è pericolo, l’abitino sarà visto per un bel po’ di tempo dato lo estenuantamente lungo meccanismo per saper chi è l’eliminato: ci fanno vedere una ad una le clips di quelli che passano!! ma dire chi sono e finire no? 😦

Lasciano Sanremo Chiara Civello ed i Matia Bazar.

Dopo sapere da Morandi che Celentano sarà domani nel festival si chiude con un “pensierino” di Rocco su quelli che solo guardano l’indice di ascolto 🙂 e bravo Rocco.

Bella serata con i duetti ma tremendamente lunga con le varie attese per i voti ed i risultati dei giovani.

Grazie come sempre Sol per la tua gustosissima cronaca sanremese. 🙂

…continua qua

Pagina successiva »