Già il 16 gennaio del 2009 Daniele Cat Berro ci spiegava dalle pagine della Stampa di Torino perché Carmagnola aveva il “privilegio” di essere la Siberia del Piemonte (trovate qua l’articolo da me riportato)  e mentre oggi nel tg regionale hanno annunciato come temperatura record della notte scorsa i -24° di Carmagnola sulla Stampa odierna ho trovato un articolo dove, nonostante la discordanza della temperatura forse dovuta all’orario di rilievo, Federico Genta mette in resalto il record comunque di freddo notturno e l’uso, positivo, che si sta faccendo di una piccola parte della gran quantità di neve caduta in città.  Riporto qua l’articolo…

A Carmagnola freddo record. Termometro a 21 gradi sotto zero.

E in piazza i volontari del Cai installano una parete di ghiaccio di 10 metri per le arrampicate

  

FEDERICO GENTA
carmagnola

E’ Carmagnola la città più fredda della provincia di Torino. Questa notte la centralina in Piazza Primo Maggio ha fatto segnare meno 21.4. Pochi disagi per la popolazione, gli unici problemi si sono verificati alla scuola materna di Frazione Casanova, dove si è rotto un tubo. Il clima è così rigido che in Piazza Olimpiadi è stata installata un’arrampicata di 10 metri dai volontari del Cai.

Da Carmagnolese acquisita, intirizzita dal freddo,   vorrei far notare  come mentre c’è chi batte i denti senza far rumore ed usa quella coltre bianca regalataci dal cielo in abbondanza per divertire chi voglia cimentarsi in arrampicate montane ora straordinarimente possibili in pianura, c’è chi dalla sua bella poltrona al caldo starnazza dando colpe a destra e manca per il caos creato di pochi centimetri di neve in città dovute all’umana incopetenza ad affrontarla…. 🙂  

Foto ed articolo da La Stampa che trovate qua

Advertisements