…viene da qua

Serata oggi dei duetti dei big con altri artisti italiani; del verdetto finale per i giovani e di altri due eliminazioni fra i bigs. S’inizia con le prove dei balletti di Ivanka, così anche se sparisce per ore come ieri non ci dimentichiamo che forma parte del cast. 😀

          

Splendida apertura dopo la sigla d’inizio con il gran violinista David Garret (bello e bravo) e la ballerina senza braccia Simona Atzori che volteggia leggera sulla colonna sonora dei Nirvana adattata al violino. 🙂

               

Primo intervento di Rocco che precede l’avvio dei duetti. Noemi canta con Gaetano Curreri che l’accompagna anche al piano. Bel contrasto di voci in una delle canzoni più orecchiabili di questo festival. 🙂

               

Seguono Pierdavide Carone e Lucio Dalla accompagnati oggi da Gianluca Grignani. Non male anche se io non riesco a “sentire” questa canzone di Dalla. Dolcenera e Max Gazé precedono l’arrivo sul palco di Ivanka in pantaloni a vita alta neri, camicetta bianca e cravattino nero slacciato.

               

DJ Fargetta ed un nutrito gruppo di giovani ballerini accompagnano oggi Loredana Bertè e Gigi D’alessio in una versione remixata del loro brano. Gran ritmo e allegria che da una marcia in più alla serata, per un momento dall’Ariston siamo finiti in discoteca. Ci riportano all’Ariston ed ad un’atmosfera molto soft Chiara Civello e Francesca Michielin, al piano entrambi.

               

Sabrina Ferilli, in azzurro e swaroski, entra cantando sulle note di “Roma nun fa la stupida stasera” con Morandi un “Gianni nun fa lo stupido stasera” che precede l’intervista seduti a terra. Sabrina racconta di se, del calendario, della prossima fiction e dice anche interrogata da Morandi su Celentano che lei avrebbe detto qualcosa ancora in più. 😮 Finale canoro con Morandi e con Rocco, trombonista per caso, di Sabrinona.

                

Samuele Bersani con Paolo Rossi, incappotato e con cappello, per “Un pallone” più scanzonato e con “sapore” di vecchio varietà. Rocco svela che il trombone lo suonava un orchestrale e si ritorna alla foca.

               

Bravissimi Eugenio Finardi, Peppe Servillo e la Piccola Orchestra che precedono una nuova apparizione di Ivanka non più in pantaloni stavolta per la gioia dei maschietti.

               

Bravi Nina Zilli e Giuliano Palma, accompagnati alla tromba da Fabrizio Bosso, che precedono Arisa con Mauro Ermanno Giovanardi splendidi interpreti di una bella canzone. Per me Arisa è la gran scoperta di questo festival, la canzone non è quella che preferisco ma la sua voce che “carezza” mi piace sempre di più. 🙂

E’ il momento di Alessandro Siani che nonostante sia introdotto da Ivanka e ne abbia fatto la conoscenza invoca Mazza e Mazzi per far tornare Belén. Lungo monologo pieno di battute, qualcuna meglio riuscita di altre, con appello finale all’unità degli italiani senza distinzioni fra settetrionali e meridionali. Il gran momento di comicità per me scaturisce da una verità che Ivanka candida confessa alla fine del lungo intervento del comico: ”Non ho capito niente” 😀

               

Le bravissime Emma Marrone ed Alessandra Amoroso non deludono tranne che per la “mise” dell’Amoroso molto “signorina Rottermaier”: uno dei duetti più attesi e più belli della serata che precede i Matia Bazar e Platinette (meglio chiamarlo Mauro Coruzzi oggi dato il suo look maschile) che mi hanno stupito, è stata una bella interpretazione anche grazie alla voce di Platinette. Coruzzi alla fine dichiara di amare gli etero… e dicessero tutti quanti una volta “amo gli essere umani senza distinzioni di razze, genere, preferenze sessuali o sesso” sentendolo veramente e ci lasciassero in pace da queste stupide e ipocrite dichiarazioni!!

               

Ultimo duetto della serata è quello di Francesco Renga con Scala e Kolacny Brothers che mi è molto piaciuto e precede il siparietto di Rocco, nuovamente suonatore, che canta “Stormy weather”. Si chiude il televoto dei bigs e arriva sul palco dell’Ariston il fenomeno del momento sul web i “One Direction” che ci “portano” in disco per un attimo fra i giovanissimi.

               

E’ ora il turno dei giovani di esibirsi e tocca per primo a Alessandro Casillo che come novello cenerentolo deve affrettarsi a cantare prima di mezzanote data la sua giovane ètà 😀 e che a fine canzone piange. Forse ha realizzato finalmente di essere a Sanremo e che oggi per loro finisce il festival. Seguono gli “Io ho sempre voglia” con la loro orechiabilissima canzone.

               

Bravo Marco Guazzone che accompagna la sua bella voce al piano… La canzone è molto gradevole. Ultima dei giovani Erica Mou che vuole diventare vecchia senza fretta pure oggi.

               

Finita la gara dei giovani entrano sul palco Anna Tatangelo, Vieri e Marco Del Vecchio per un po’ di pubblicità a “ballando con le stelle” e qualche appunto sul ballo di ieri di Morandi con la Pellegrini ma, per fortuna nostra, la lezione di ballo viene impartita dai maestri di Ballando con le stelle che ci deliziano con una bella coreografia eseguita su un “poutpurri” di musiche di grandi successi di Sanremo.

Vince Sanremo Social il giovanissimo Alessandro Casillo che data l’ora non può nemmeno apparire sul palco.

Per l’eliminazione dei due bigs Ivanka indossa un nuovo abitino corto e nero e non c’è pericolo, l’abitino sarà visto per un bel po’ di tempo dato lo estenuantamente lungo meccanismo per saper chi è l’eliminato: ci fanno vedere una ad una le clips di quelli che passano!! ma dire chi sono e finire no? 😦

Lasciano Sanremo Chiara Civello ed i Matia Bazar.

Dopo sapere da Morandi che Celentano sarà domani nel festival si chiude con un “pensierino” di Rocco su quelli che solo guardano l’indice di ascolto 🙂 e bravo Rocco.

Bella serata con i duetti ma tremendamente lunga con le varie attese per i voti ed i risultati dei giovani.

Grazie come sempre Sol per la tua gustosissima cronaca sanremese. 🙂

…continua qua

Annunci