giugno 2017


Ed eccoci di nuovo tutti stressati ad aspettare il nostro “Caronte” 😖 …come se “Giuda” non ci avesse riscaldato abbastanza! 😓

Ma, carissimo e caldissimo Caronte, vieni pure avanti…e anche se ci traghetterai in un dannato inferno di caldo😱 noi abbiamo provveduto…😀

image

Ed oltre a sentirci piu’ freschi…ci sentiremo senz’altro piu’ liberi e leggeri 😉

Oggi è la Giornata mondiale degli Oceani ed anche se io sono più propensa ad avere la terra sotto i piedi, i grandi mari, gli oceani mi affascinano e certo essere una sirena mi piacerebbe anche di più 😀 Mermaid-Animatedmagari solo per un giorno…giusto per non vedermi come la solita…balenottera! icon_rolleyes  😀 whale

Quando invidiamo le sirene animated-arrow-image-0271

 

La nostalgia ti assale all’improvviso, complice magari una canzone, una foto, un profumo, un ricordo lontano.

La nostalgia non e’ mai una cosa sola ma ce ne sono tante e ce lo ricordano anche i titoli di canzoni che hanno celebrato questo tema e abbiamo : una “Celeste nostalgia” (Cocciante) o una ” Maledetta nostalgia” (Malika Ayane) e perfino una “Nostalgia canaglia” 😀  (Al Bano)  o semplicemente una “Nostalgia”(Annie Lennox)

Ma, canzoni a parte, le nostalgie sono le emozioni che stanno dentro di noi e che non sempre conosciamo e cosi’ la nostalgia puo’ essere infatti una nostalgia senza nome, come in questa bellissiama poesia di Hugo von Hofmannsfhal che ho estrapolato dall’articolo di Eugenio Bornia di cui ho messo il link sotto:

Una nostalgia senza nome

«Una nostalgia senza nome piangeva in silenzio / nella mia anima, voleva la vita, piangeva / come piange chi in una grande nave / con vele gialle, enormi, verso sera / su acque azzurre cupe alla città / passa vicino, alla città natale. Allora vede / i vicoli, ascolta il mormorio delle fontane, sente / l’odore dei cespi di lillà, vede se stesso / bambino, ritto sulla riva, con occhi da bambino / che sono in ansia e vogliono piangere, vede, / per la finestra aperta, luce, nella sua stanza / ma la grande nave lo porta più lontano, / scivolando in silenzio su acque azzurro cupe / con gialle vele, enormi, di foggia straniera».

La “mia” nostalgia non e’ mai triste…o semmai lo e’ solo all’inizio😊 e poi, pian piano, si trasforma e lascia spazio a nuove emozioni e piacevoli ricordi.

image
.

Immagini della nostalgia animated-arrow-image-0271

Ho toccato un tema assai serio, cosi per non smentirmi  vi metto subito 5 regole per ritrovare il buon umore… 😀

1) Compra di tutto. Meglio se online, così resti in pigiama.
2) Esclama “Buongiorno, mondo!” dalla finestra per aumentare l’effetto dei calmanti.
3) Riempiti il desktop di gattini (se ti è morto il gatto ignora questa regola).
4) Le foto di celebrità deturpate dalla chirurgia plastica fanno sempre bene.
5) Nutella, Nutella e ancora Nutella.

Da: Internazionale.it

image