Vita


Ci siamooo!! È luglio che per noi è sinonimo di vacanze, o per meglio dire lo era, perché quest’anno c’è un’aria molto diversa. 🙄 Si, perché se noi abbiamo voglia di vacanza, il virus 🦠 non la pensa allo stesso modo!

Mi viene da piangereee!

Sembra che si stia rimboccando le maniche (anche lui ha caldo 🥵) e non allenti molto la presa mentre noi invece stiamo allentando la guardia! 😬 Fa caldo! E, se tenere la mascherina 😷 è un sacrificio😩, allora perché stiamo tutti appiccicati in barba al distanziamento? E cantiamo e balliamo senza freni e anche senza senso? Non sarebbe meglio stare un po’ distanti per respirare meglio e magari non farci una doccia di goccioline virali?

Tieni il virus a distanza!

E comunque tutto si può fare… divertirsi, andare al mare, in montagna, al lago, rilassarsi almeno un po’ insomma, ed usufruire delle tante bellezze che la nostra Italia ci offre anche vicino casa o addirittura restando nelle nostre città, purché sia il buon senso e la nostra intelligenza a guidarci!

Io sono intelligente!
C’è sempre un Robinson Crosue in noi! 😀

Attenti al lupo! Ops…volevo dire VIRUS!!!🦠

Questo virus ci ha insegnato, forse, quanto la scienza sia importante ma anche quanta diffidenza ci sia verso di essa. Io penso che, se vogliamo aiutare la scienza ad aiutarci, il modo migliore sia imparare a conoscerla sempre meglio.

Eccomi tornata nel mio angolo Zen. 🧘 E devo dire che mi ci voleva perché dopo questa terribile onda anomala che si è abbattuta su tutti noi fragili abitanti di questo ancor più fragile mondo, un angolo meditativo mi è sembrato il posto migliore per fare un po’ mente locale prima di abituarmi a questa nuova normalità.

Siamo passati attraverso la fase 1, il lockdown, tutti dentro e tutto sommato, dopo il primo smarrimento, ci siamo adeguati alle nuove regole e ci siamo sentiti abbastanza sicuri e speranzosi.

Poi è arrivata la fase 2, un po’ dentro e un po’ fuori😳 ed ecco le prime insicurezze. Stare distanziati, mascherine si o mascherine no? 😷🤔

Ora siamo alla fase 3, tutti fuori🤭 con mascherine😷 e a distanza perché il virus subdolamente circola in mezzo a noi pronto a ripartire se noi, tutti noi, non adottiamo un comportamento responsabile.

ho buone gambe… 😦

Ma essere responsabili non vuol dire essere pessimisti, anzi. Sarà la nostra positività a farci riprendere prima e meglio e vedere il futuro anche con un po’ di ironia.😁

E per tornare al mio angolino meditativo, ecco una storiella Zen:

La pietra miracolosa – Storiella Zen

rubino

Un giorno un uomo venne a conoscenza dell’esistenza di una pietra dal potere miracoloso: una pietra color ocra che era in grado di trasformare qualunque metallo in oro! Visto che la notizia veniva da fonte attendibile, decise di mettersi in viaggio.

Si cinse di una catena di ferro e si incamminò. Ogni volta che vedeva una pietra color ocra, la raccoglieva e la batteva sulla catena che gli cingeva la vita, ma non accadeva nulla. Il ferro rimaneva ferro.

Di certo non sarebbe stata una ricerca facile, ma non disperava. Passarono i giorni, poi le settimane, i mesi e così via. Dopo alcuni anni, era ancora alla ricerca della pietra miracolosa, raccoglieva, batteva e buttava via.

Mentre percorreva una strada della periferia di un paese, un ragazzo lo salutò cordialmente e gli chiese dove avesse acquistato quella bella catena d’oro che portava alla cintura. L’uomo confuso abbassò gli occhi sulla catena di ferro che portava in vita e … si, la catena di ferro era diventata d’oro! Ma lui non si era accorto di quale tra i tanti sassi
che aveva provato era stato quello che aveva prodotto l’alchimia!

Ho ripreso a praticare Taichi 👍😊

Pagina successiva »