Il tulipano indossava un abito color carminio; non voleva tradire la fiducia dei pettirossi che saltellavano furtivi.
(Emily Dickinson)

www.instagram.com/p/BxF-NsPhsBZ/

Storia del tulipano ed altre curiosità

Il nome “tulipano” deriva dal turco “tullband” copricapo, turbante, probabilmente per via della caratteristica forma di questo fiore. Secondo un’antica leggenda persiana, la più antica tra tutte quelle che vedono il tulipano come protagonista, questo nacque dalle gocce di sangue di un giovane ragazzo suicidatosi in seguito ad una terribile delusione amorosa.

Anche nella celebre raccolta di fiabe “Le mille e una notte” il tulipano viene associato all’amore: secondo i racconti infatti il sultano lasciava cadere un tulipano rosso ai piedi di una delle donne dell’harem per indicare loro quale fosse la prescelta.

B4FB293B-CC2D-435F-9106-92BEA2C5912F

Fu nel XVI secolo che questo splendido fiore ottenne una grande popolarità in Turchia, durante il regno del sultano ottomano Solimano il Magnifico, dalla cui corte vennero portati prima a Vienna, dove però non riscossero un grande successo e non furono coltivati a lungo, poi in Olanda e in Inghilterra, dove l’enorme richiesta negli anni a venire portò il prezzo dei bulbi alle stelle trasformando il tulipano in un vero e proprio status symbol, non solo per l’altissimo valore decorativo ma anche per quello gastronomico, tanto che, nella prima metà del 1600, il governo dovette imporre dei prezzi fissi per la vendita. 

Per quanto oggi sia comunemente “la rosa rossa” la regina indiscussa degli innamorati il fiore che più di tutti simboleggia l’amore è proprio il tulipano (è più corretto infatti dire che la rosa simboleggi un segreto da rivelare con segretezza, che si tratti di passione, gelosia o amore).

A prescindere dall’origine fiabesca che ritrae questo splendido fiore come una conseguenza di una delusione d’amore attualmente si ritiene che esso sia un’allusione alle relazioni perfette, non tanto a quelle sfortunate e deleterie, sebbene esista un’altra interpretazione secondo cui il tulipano rappresenti proprio i sentimenti più scostanti: questo andrebbe contro le credenze più antiche, o, forse, è semplicemente un altro modo di vedere l’amore: bello, passionale, onesto, ma caratterizzato da continui capricci e contrasti tra due anime unite.

Ma la particolarità del tulipano sta nelle sue tonalità: così come l’amore, che a seconda della persona può essere vissuto in mille modi diversi ed evocare altrettante sensazioni diverse così anche lui con le sue sfumature descrive le tante facce di un sentimento complesso e meraviglioso allo stesso tempo, quasi fosse un dono per chi, meno abile di altri o semplicemente spaventato nell’ammettere alla persona amata ciò che prova nel cuore, voglia donare qualcosa che simboleggi una sensazione per lui difficile da esprimere.

Esistono più di cento specie di tulipani, e altrettante possono essere le sfumature. Queste sono le più classiche:

-Tulipano rosso: il fiore perfetto per una dichiarazione d’amore in piena regola. regalare un tulipano rosso è come dire “ti amo e ti amerò per sempre”, una promessa e un impegno da non sottovalutare.

-Tulipano violetto: il tulipano della modestia. forse la dichiarazione di chi non ha la presunzione di promettere qualcosa di eccessivo? meno incisivo e passionale del tulipano rosso ma comunque nobile e dolce.

-Tulipano giallo: il giallo ricorda il sole: un dono perfetto per un amore solare, spensierato, e caldo, reso tale da una persona disinibita e con gioia di vivere.

-Tulipano screziato: caratterizzato da sfumature di brillanti colori che rispecchiano la lucentezza degli occhi di chi riceve questo dono, dolce e aggraziato.

4286CFB8-AEB6-4090-B0D3-363D14B5154C

Le mille sfumature del fiore e del suo significato fanno sì che, a seconda della cultura, il tulipano sia uno dei fiori più utilizzati per composizioni e regali dai più svariati significati: oltre al classico significato nell’impero Ottomano era simbolo di ricchezza e potere, ma anche di intimità e tenerezza (non è insolito che il tulipano fiorisca nelle vicinanze di qualche residuo di neve ed è tra i primi a sbocciare ogni anno); spesso vengono utilizzati anche per augurare alle persone amate un felice Natale, o un felice matrimonio, soprattutto se in primavera.

-Attualmente l’Olanda è ancora la maggior produttrice di tulipani.

-Diversamente dall’antico significato, quello che descrive l’amore come qualcosa di puro ma anche di eterno e, quindi, se vogliamo, costante, è curioso notare come il significato occidentale attribuito al tulipano sia quello dell’incostanza: secondo alcune interpretazioni questo può comunque essere accomunato all’amore stesso, perché, sotto certi punti di vista, l’amore, con i suoi alti e i suoi bassi, è incostante.

Il tulipano è uno dei pochi fiori consigliati anche per un regalo ad un uomo, grazie ai suoi colori e alla corolla, entrambi molto decisi, che lo rendono più adatto ad un pensiero del genere rispetto a molti altri fiori che, seppur meno romantici, hanno un aspetto più aggraziato e femminile.

Composizioni di tulipani

5581DD0D-B8E0-452F-A4BE-34FFA3CD70CC

Le composizioni di tulipani possono essere realizzate in maniere molto diverse fra loro a seconda del messaggio che si vuole comunicare e del motivo per il quale vengono realizzata. I tulipani infatti sono dei fiori che si abbinano perfettamente sia a composizioni glamour che a composizioni romantiche, ma possono anche adattarsi perfettamente a composizioni in stile country o shabby-chic. 

Tutto dipende dalla tonalità del tulipano che scegliamo e che decidiamo di rafforzare con gli elementi accessori della composizione. Tulipani rossi abbinati a tessuti dello stesso colore sono perfetti per composizioni che vogliono trasmettere un senso di passione, amore e sentimento. Tulipani bianchi abbinati a cestini color paglia o a contenitori in stile provenzale sono ideali per matrimoni o per arredare gli spazi interni ed esterni della casa. I tulipani di colore giallo, arancio e viola infine si abbinano perfettamente a composizioni più vivaci, adatte a stemperare la serietà di uffici e aziende piuttosto che per le sale d’aspetto ambulatoriali.

Si capisce quindi come utilizzando colori differenti si riesca a comunicare un messaggio molto preciso capace di mandare specifici messaggi e di avere un significato molto particolare.

Da: giardinaggio.it

 

 

Annunci

giphy (13)

Natale un dolciume che in Italia non ha propriamente una larga diffusione, ma che negli USA spopola è il bastoncino di zucchero.
Alcune curiosità sulla provenienza di questi carinissimi bastoncini di zucchero Natalizi:
I primi esempi di utilizzo dei bastoncini di zucchero per festeggiare il Natale sono documentati intorno all’anno 1850, quando un emigrato di origini tedesche-svedesi di nome August Imgard appese un bastoncino di zucchero su un albero di Natale. Le cartoline di Natale dei decenni successivi iniziarono a mostrare alberi di Natale addobbati con bastoncini di zucchero.
La prima ditta a produrre i bastoncini di zucchero fu la Bobs Candies di Bob McCormack negli anni venti del XX secolo, ma la produzione industriale iniziò soltanto negli anni cinquanta grazie alle innovazioni tecnologiche.

Così festaiolo, colorato e allettante, questo dolce ha in realtà un simbolismo ben preciso:

  • Il caramello, che è la base del dolce rappresenterebbe la solidità della figura di Gesù come persona e divinità, una solida roccia su cui è ancorata la vita dei fedeli.
  • La forma di “J” sta per Jesus (Gesù in inglese); oppure rappresenta la forma di unbastone da pastore, perchè Gesù è il nostro pastore.
  • Il colore bianco sta a rappresentare la purezza di Gesù.
  • Le strisce rosse grandi rappresentano il sangue versato da Cristo per i peccati del mondo.
  • Le strisce rosse sottili rappresentano le strisce lasciate dalle frustate che Gesù ricevette dai soldati romani dietro ordine di Ponzio Pilato.
  • Il sapore di menta piperita ricorda il sapore dell’issopo, pianta aromatica usata nel Vecchio Testamento per purificare e rappresenta Gesù come agnello di Dio che si sacrificò per i peccati del mondo.

Questo dolce è, insomma, carico di significati legati alla tradizione natalizia e con tutta una serie di riferimenti che ne fanno un dolce  fortemente legato alla cultura cristiana.

RICETTA
Per preparare i bastoncini di zucchero di Natale che, oltre ad essere gustati, possono essere impiegati per realizzare delle splendide decorazioni natalizie o per abbellire l’albero di Natale. Per preparare la ricetta dei bastoncini di zucchero occorrono: 430 grammi di zucchero a velo, un albume, 30 grammi di glucosio e del colorante alimentare rosso. Per preparare la ricetta dei bastoncini di zucchero, inserite tutti gli ingredienti in una ciotola abbastanza capiente. In questa fase fate attenzione a setacciare bene lo zucchero a velo.
Mescolate bene tutti gli ingredienti con un cucchiaio di legno e dividete il composto in due parti.

In una parte del composto versate anche del colorante alimentare rosso.
Lavorate il tutto con le mani dapprima nella coppa e poi su un piano di lavoro.
Lavorate bene i due impasti fino a quando non risulteranno ben lisci.

A questo punto, data all’impasto ottenuto la classica forma a bastoncino avvolgendo l’impasto bianco a quello rosso.

Da: Bon Appétit

img_1228

 

gif_animate_carnevale_09

Il Carnevale sta arrivando e allora ecco qualche notizia e curiosità sulle 10 migliori feste di carnevale italiane.

Feste di carnevale in Italiaanimated-arrow-image-0546

.

graphics-carnival-775168

 

Dopo aver letto la fiaba “Ali’ Babà e i 40 ladroni” chi di noi non e’ rimasto affascinato da quelle due parole ” apriti sesamo” ? 😀

E credo che il fascino di queste due semplici parole derivi non tanto dalla vista del tesoro nascosto ma proprio dal fatto che pronunciandole si spalanchi davanti a noi la porta di un nascondiglio segreto. 😊 gatto nascosto

Nelle nostre case di oggi generalmente non ci sono nascondigli segreti ma alcuni ci hanno pensato e non tanto per nascondere chissà quale oscuro segreto quanto perché semplicemente amanti del mistero 😀  animated-gifs-detectives-14

.

Passaggi segretianimated-arrow-image-0552

Da: curiosone.tv

La nostra creatività è così illimitata che infondo basta poco per fare meraviglie…idea-1

graphics-carnival-079780

Mascherati nei migliori carnevali del mondo animated-arrow-image-0271 da: Passenger6A

animated-cat-image-0009

Tanti auguri, amico mio animated-arrow-image-0271   da: Repubblica.it